Istituto Omnicomprensivo De Gasperi - Battaglia

Sedi: Scuole I ciclo Via dell'ospedale • Scuole II ciclo Viale Lombrici
T: 0743/824473 - 0743/828028 - 0743/824349 - 0743/816677
E-mail: pgic80700n@istruzione.it • PEC: pgic80700n@pec.istruzione.it

B.E.S.: Adozione di strategie di valutazione coerenti con prassi inclusive

 La Scuola predispone Piani Educativi Individualizzati, PEI-alunni in Legge 104; Piani Didattici Personalizzati, PDP/PFP- alunni in Legge 170. Per la valutazione degli alunni con disabilità e disturbi specifici di apprendimento si applicano le indicazioni del D.L. 62 del 13/04/2017. I Piani didattici, grazie alla personalizzazione, permettono di delineare il profilo in entrata dell'alunno, di concordare le metodologie e le strategie per la didattica rivolta a studenti con Bisogni Educativi Speciali, di attivare strumenti e misure compensative, in linea con le indicazioni della Legge 170/2010 e dei successivi chiarimenti con note, circolari e direttive ministeriali. Le strategie di valutazione sono coerenti con le prassi didattiche inclusive attivate, grazie all'applicazione dei Piani Didattici Personalizzati concordati tra i docenti del team o consiglio di classe e tra di loro e i genitori. Il PDP si identifica così in un Contratto Educativo. Per tali alunni è necessario che: 

• le verifiche siano coerenti con quanto stabilito nel PDP (tempi più lunghi, verifiche graduate, uso di strumenti compensativi, svolgimento di un numero minore di esercizi ecc …);

• la valutazione sia svolta sulla base di quanto dichiarato nel PDP prestando attenzione alla padronanza dei contenuti e prescindendo dagli errori connessi al disturbo;

• per favorire l’apprendimento delle lingue straniere si utilizzi la massima flessibilità didattica, privilegiando l’espressione orale e non escludendo, se necessari, strumenti compensativi e misure dispensative, secondo quanto dettato dalla norma vigente.

In merito agli alunni con disabilità, si sottolinea che:

• le verifiche possono essere uguali, semplificate o differenziate rispetto a quelle previste per la classe, sulla base di quanto declinato nel PEI;

• la valutazione deve esser svolta secondo i criteri educativi e didattici stabiliti nel PEI da tutti i docenti del Team /Cdc, e quindi non solo dal docente di sostegno. 

In generale per la verifica e valutazione degli alunni in fascia BES, è importante che il Collegio docenti si attivi per:

• stabilire i livelli essenziali di competenza disciplinare al fine di valutare la congruenza con il percorso della classe e la possibilità di passaggio per l’alunno alla classe successiva;

• concordare eventuali possibili modalità di raccordo con i contenuti disciplinari previsti per l'intera classe.

In ogni caso, per una corretta e completa valutazione è buona cosa che il

Cdc/team docenti:

• definisca chiaramente che cosa, come e perché si sta valutando;

• separi i contenuti della valutazione dalle capacità strumentali necessarie a condividerli e ad esplicitarli;

• dedichi attenzione al processo più che al solo prodotto elaborato;

• predisponga lo svolgimento delle verifiche secondo le condizioni abituali individuate per lo studente. 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.