PICCOLESCUOLE_INDIRE


MANIFESTO DELLE PICCOLE SCUOLE

Nell'ambito delle azioni relative al progetto Piccole Scuole (Codice Progetto: 10.1.8.A1-FSEPON-INDIRE-2017-1 - CUP: B59B17000010006), sono stati programmati una serie di laboratori formativi strutturati in modalità blended (online e in presenza) la cui finalità è quella di fornire ai docenti degli istituti aderenti al Movimento delle Piccole scuole gli strumenti per il miglioramento didattico e organizzativo in contesti di isolamento geografico e dimensioni ridotte.

I TRE PUNTI CHIAVE DEL MANIFESTO

 COMUNITÀ DI MEMORIA E QUALITÀ DI APPRENDIMENTO

I caratteri originali delle scuole piccole sono particolarmente utili per un’accelerazione dei processi di innovazione che sono in corso in tutte le scuole della rete delle Avanguardie Educative. Le piccole scuole tradizionalmente rinsaldano e conservano i propri tratti distintivi culturali e storici divenendo grandi comunità di memoria. Il loro rapporto con l’ambiente naturale, sociale e culturale può rappresentare una risorsa dalle forti potenzialità innovative nel momento in cui lega l’apprendimento alla realtà valorizzandola nel rispetto delle vocazioni territoriali. Anche il numero ridotto degli studenti rappresenta certamente un elemento di “vantaggio” per l’avvio di innovazioni curricolari che permettano un’organizzazione più flessibile dei percorsi di apprendimento.

L’ESPERIENZA DELLE PLURICLASSI, UNA RISORSA E NON UN LIMITE

La valorizzazione delle differenze, l’apprendimento nel rispetto dei ritmi e delle caratteristiche di ciascuno, la promozione di modalità organizzative flessibili attraverso forme di apprendimento solidale che promuovano la collaborazione e l’inclusione, fanno sì che la pluriclasse, realtà limite ma diffusa nei territori marginali, possa in realtà suggerire nuove impostazioni del curricolo che facciano tesoro di un ambiente didattico aperto, arricchito dalla valorizzazione di percorsi legati al territorio e potenziato con ambienti di apprendimento allargati a reti virtuali. Uno spazio in cui sperimentare percorsi di apprendimento basati sull’unitarietà e la trasversalità del sapere. Le pluriclassi rappresentano realtà da valorizzare, perché sviluppano approcci didattici e modalità organizzative funzionali anche a contesti più ampi.

TECNOLOGIE E INCLUSIONE SOCIALE

Implementare soluzioni tecnologiche adeguate alle diverse realtà rende possibile superare la ristrettezza dell’ambiente sociale che limita le possibilità di confronto e tende a ridurre gli stimoli e le opportunità. La sperimentazione di modalità della conduzione di attività didattiche in collaborazione con altre realtà scolastiche appartenenti a territori diversi può rappresentare un’opportunità reale per superare i limiti derivanti dall’isolamento e dalla dimensione limitata dei territori e degli ambienti sociali.

LABORATORIO 5-ERASMUS PLUS per l'internazinalizzazione e l'innovazione della scuola:progettare con e_Twinning

Durante il laboratorio sono state presentate tutte le opportunità offerte dal Programma Erasmus Plus per le scuole, da eTwinning fino ai partenariati per scambi tra scuole e quelli strategici per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche (Azione Chiave 2), passando per l’elaborazione del Piano di sviluppo europeo con le Mobilità per l’apprendimento (Azione Chiave 1). 
I docenti delle Piccole scuole hanno avuto modo di conoscere nel dettaglio il funzionamento di eTwinning, la più grande comunità di scuole in Europa e oltre, dalla formazione gratuita online o in presenza, alla discussione e scambio tra pari in gruppi tematici fino all'utilizzo delle classi virtuali messe a disposizione per la creazione di progetti di collaborazione a distanza, il TwinSpace
Durante il laboratorio, i docenti sono stati guidati in un esercizio di progettazione per la realizzazione di un progetto di collaborazione nazionale e/o europeo che permetta il superamento delle barriere che possono portare all'isolamento delle Piccole scuole e l’abbattimento delle distanze geografiche. 
Nel nostro Istituto hanno preso parte al progetto le classi di Preci e le Terze di Norcia capoluogo, relativamente all'Anno Scolastico 2018/19. 
 

 THE WAY TO EMOTIONS / PICCOLE SCUOLE VIETRI   A.S. 2018/19

Il progetto si propone di lavorare sulle emozioni per consentire agli alunni di conoscere le proprie emozioni ed imparare ad esprimerle attraverso molteplici linguaggi e lingue differenti. L’età dei bambini va dai 6 ai 9 anni poiché le classi coinvolte sono le seguenti: 

Istituto Comprensivo S. Domenico Savio - pluriclasse 3^/4^ Petina (SA) (piccola scuola di montagna)

Istituto Comprensivo S. Domenico Savio - classe 1^ Sicignano degli Alburni (SA)

Istituto Comprensivo Civitella/Torricella - pluriclasse 1^/3^/4^/5^ Rocca S. Maria (TE) (piccola scuola di montagna)

Istituto Comprensivo Civitella/Torricella - classe 1^ Torricella Sicura (TE)

Escola Circell - Moja Olèrdola – España

Istituto Omnicomprensivo De Gasperi-Battaglia Norcia, pluriclasse del plesso di Preci, (scuola di montagna) 3°-4°-5° ;  classi terze del plesso di Norcia, 15 e 17 alunni.

 OBIETTIVI

Obiettivo del progetto è quello di portare i bambini a conoscere ed esprimere le proprie emozioni, anche in lingue diverse dalla propria.

Ci si attende una sana e positiva relazionalità tra pari.

Competenze che si intendono sviluppare:

Competenza multilinguistica.

Competenza personale, sociale e capacità di imparare ad imparare.

 PROCEDURA DI LAVORO

Le attività dureranno 3 mesi. 

Diletti Barbara - amministratore del Twinspace

Docenti coinvolti nel progetto ed attività previste: 

Elena Cicconi: individuazione e rappresentazione degli emoji come elementi simbolici che possono permettere una comunicazione iconografica; comunicazione del proprio stato d’animo in inglese e spagnolo; produzione di un semplice racconto sulle emozioni da drammatizzare

Barbara Diletti: Creazione del gioco di conding unplugged "The way to happiness" da proporre a tutte le altre classi coinvolte nel progetto (italiane e spagnole), strutturato per diversi livelli. 

Marisa Orco: Fruizione del gioco di conding unplugged progettato dalla pluriclasse.

Carmen Orco: produzione di un semplice racconto sulle emozioni.

Nuria Garrido Bermejo: Fruizione del gioco di conding unplugged progettato dalla pluriclasse. Condivisione dei lavori svolti con video su Padlett (Collegamenti skype? videoconferenza?)

Saviano Lucia: Fruizione e produzione di semplici elaborati prodotti con Zaplycode ( pixel); attività di metacognizione in aula per riconoscere su di se e sui compagni le emozioni principali e i comportamenti coerenti che ne possono derivare; fruizione di un racconto sull’esercizio e riconoscimento delle emozioni e stati d’animo; condivisione e diffusione con collegamenti web e/o condivisione di video.

 

RISULTATI ATTESI

Il prodotto finale del progetto è un gioco di coding sulle emozioni, in lingua inglese, da utilizzare a scuola in modalità unplugged strutturato su più livelli ed utilizzabile pertanto in tutte le classi. Inoltre, per le docenti di italiano, ulteriore prodotto consisterà nell'ideazione di una storia compilata a più mani. Ciascun insegnante del gruppo effettuerà la valutazione tramite questionari di gradimento da parte degli alunni.

Si realizzerà uno swot per valutare il percorso. Il percorso verrà documentato attraverso un timeline (Padlet) con i contributi dei vari partener. I risultati si pubblicizzeranno sulle pagine social e sui siti web delle rispettive scuole inserendo solo immagini che riguardano attività svolte nella propria scuola e realizzando un semplice evento di restituzione alla comunità .

 

 CONTENUTI DIDATTICI DIGITALI (CDD) / SULMONA-AQUILA   A.S. 2018/19

 

 

798x200_PICCOLE-SCUOLE_LOW.pdf